Terremoti

Si, ce ne sono, ma la maggior parte é debole. Un forte terremoto si verificò però nel 1356, a causa del quale la città di Basilea venne distrutta.

Terremoto Basilea 1356

Terremoto Basilea 1356, illustrazione di Karl Jauslin, wikimedia

Con l’ausilio di sofisticati apparecchi vengono regolarmente registrati terremoti, anche se pochi di questi sono percepibili dall’uomo.

Si è però a conoscenza di forti terremoti con danni considerevoli avvenuti negli anni 250 a Kaiseraugst, 1295 a Churwalden, 1356 a Basilea e Aesch, 1523 al Mont Grand, 1601 sullo Stanserhorn, 1855 a Stalden e 1946 ad Anzère / Wildhorn.

Questi terremoti storici, come pure i micro terremoti regolarmente misurati, mostrano una particolare frequenza nella regione di Basilea, in Vallese, nei Grigioni centrali e nella Svizzera interna. I terremoti sono in parte riconducibili ai movimenti ancora in corso tra Europa ed Africa ed in particolare all’innalzamento delle Alpi a questi collegati.

Prof. Adrian Pfiffner, Instituto di Geologia, Università di Berna

Terremoti